Giuria

Christian Greco (presidente onorario edizione 2021)

Christian Greco è Direttore del Museo Egizio dal 2014. Ha guidato e diretto il progetto di ri-funzionalizzazione, il rinnovo dell’allestimento e del percorso espositivo, concluso il 31 Marzo 2015, che ha portato alla trasformazione dell’Egizio, da museo antiquario a museo archeologico. Formatosi principalmente in Olanda, è un egittologo con una grande esperienza in ambito museale. Alla direzione del Museo Egizio ha sviluppato importanti collaborazioni internazionali con musei, università ed istituti di ricerca di tutto il mondo. Il lavoro sul campo archeologico è particolarmente importante: è stato membro dell’Epigraphic Survey of the Oriental Institute of the University of Chicago a Luxor e, dal 2011, è co-direttore della missione archeologica italo-olandese a Saqqara. Al suo attivo ha molteplici pubblicazioni divulgative e scientifiche in diverse lingue e numerose partecipazioni a convegni internazionali di egittologia e di museologia come keynote speaker.

Luigi Ferrini (presidente)

Luigi Ferrini ha vinto le prime due edizioni del Gioco Inedito, negli anni 90. Voleva fare la tripletta e portarsi a casa la Coppa Rimet ma glielo hanno impedito mettendolo a fare il presidente di giuria. Luigi Ferrini da allora ha comunque pubblicato molti altri giochi, i più famosi dei quali sono “The Golden Ages”, “Zagor: Odissea Americana” ed “Ensemble”. Luigi Ferrini è bello, intelligente e sensibile, dai gusti raffinati e di una eleganza impareggiabile. Ha il difetto che quando gli chiedono di scrivere da solo le sue note biografiche, tende ad approfittarsene un po’. Luigi Ferrini non si è autorizzato a divulgare nessun’altra informazione personale.

Daniele Boschi (coordinatore)

Daniele Boschi collabora con il festival sin dalla fondazione di Lucca Games. Fa parte della giuria del Gioco Inedito fin dalla sua istituzione e adora testare i prototipi. Per vivere fa il consulente regolatorio in ambito healthcare, e cerca di dedicare il suo tempo libero a giocare con la sua famiglia ai giochi da tavolo della sua collezione.

Silvia Ceccarelli

Coordinatrice delle aree Junior e Fantasy di Lucca Comics & Games, il suo percorso professionale parte del gioco teatrale, passa per il gioco pedagogico per approdare ai mondi dell’edutainment e della gamification. Dal 2015 segue per Lucca Crea progetti di didattica ludica per il cambiamento sociale e concorsi di talent scouting per giovani illustratori e storyteller. Da buona organizzatrice di eventi ha un debole per i giochi da tavolo e videogiochi gestionali di qualsiasi tipo, ma non disdegna il gioco di ruolo, in particolare Il Richiamo di Cthulhu.

Domenico Di Giorgio

Enigmista (tra gli altri per La Settimana Enigmistica, I Giochi di Sorrisi e Canzoni, Corriere Enigmistica), autore di libri sul gioco e di strumenti ludici per la formazione (come Kéiron: gioco e formazione. Didattica divertente e training efficace, Meridiana 2012, curato con Marco Donadoni) e libri gioco (come Facchetti celo, Giubertoni manca!, Qualitygame 1996), fondatore e direttore editoriale della rivista GiocAreA e dei seguiti Un’Altra Cosa e GiocAreA On Line, ma soprattutto della casa editrice dV Giochi/daVinci Games, per la quale ha anche sviluppato giochi come BANG!, Viva il Re! e Beetlez, pubblicato come autore Lupus in Tabula (2001), Abracadabra (2004, con Roberta Barletta), Lupusburg (2009) e La vendetta della Lupa Mannara (2011, con Andrés J. Voicu), e curato dal 2004 il concorso di Lucca Comics & Games GiocoInedito.

Andrea Guerrieri

Affianca l’attività di graphic designer a quella di illustratore freelance. In questa veste ha collaborato, tra gli altri, con Piemme, Pearson, Mondadori, Audible ed è stato pluri-selezionato per la mostra collettiva di Lucca Junior. Da adolescente si appassiona ai giochi da tavolo e… non riesce più a smettere: il gioco di ruolo resta il suo primo e più grande amore (è opera sua una delle appendici del Manuale del Regista di OnStage!) ma nel tempo diventa giocatore onnivoro, con una predilezione per i gateway e i collaborativi. Nel 2010 vince il Gioco Inedito con Kaboom! di cui è co-autore e illustratore. Dal 2013 cura ogni anno illustrazioni e grafica per la pubblicazione del gioco vincitore del concorso.

Andrea Parrella

Classe ’81, inizia la sua vita ludica alle scuole medie con Fantacalcio, Risiko! e il GdR di Star Wars. Con il passare degli anni la passione lo porta a iniziare a collaborare con Lucca Comics & Games, che poi diventerà la sua professione.
Al momento si occupa all’interno di Lucca Crea della relazione con gli espositori, con finalità sales e marketing, ma nel frattempo non ha mai smesso di organizzare attività e iniziative ludiche con l’associazione LudoLega Lucchese, per cui ha organizzato il campionato mondiale di Blood Bowl nel 2015. E durante il tempo libero c’è sempre il momento per una partita ad un bel gioco da tavolo!

Barbara Rol

Barbara Rol è responsabile del marketing e della comunicazione in dV Giochi. Da oltre un decennio il gioco è la costante delle sue giornate, dalla professione al tempo libero. Se aprite il bagagliaio della sua auto troverete sempre almeno un paio di sacche che strabordano di scatole da gioco, equamente ripartite tra gestionali di peso medio, party game e “fillerini” per tutta la famiglia: perché è sempre un buon momento per giocare, e bisogna farsi trovare preparati!

Silvano Sorrentino

Nato a Bari nel 1974, già durante la scuola elementare inventa i suoi primi giochi per divertirsi con i compagni di scuola, perlopiù ispirandosi ai giochi da tavolo provati a casa degli amici. Nel 1998 scopre in edicola una gloriosa rivista di giochi chiamata GiocAreA, alla quale decide di proporre qualche articolo e un gioco inedito. La rivista non ha lunga vita, ma aiuta ad avvicinarlo a un gruppo compatto di persone che nel 2001 fondano dV Giochi. È autore di giochi ed enigmi per tante riviste (Focus, il Sole 24 Ore, Wired…) e coautore della serie italiana di “escape room tascabili” Deckscape, che nel giro di tre anni ha venduto un milione di copie nel mondo.

Playtester

La giuria non può fare a meno dei suoi preziosi playtester, che sin dall’arrivo dei prototipi, sono impegnati in un’ampia attività di gioco per provare tutti i giochi iscritti al concorso e dare alla Giuria i loro primi commenti. Di seguito un elenco, non esaustivo, dell’ampio gruppo che si occupa di playtesting: Gaia Barbaglio, Roberta Barletta, Luca Celli, Stefano Cultrera, Matteo, Andrea e Leonardo Di Giorgio, Giordano Di Pietro, Gabriele Falcioni, Serena Ferretti, Mirko Falchetti, Millo Franzoni, Paola Lamberti, Lorenzo Latella, Stefano Parducci, Andrea Romani, Sonia Rossi, Andrés J. Voicu.