Il Premio

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Lucca Comics & Games e dV Giochi propongono la trentaquattresima edizione del concorso: GIOCO INEDITO 2021 – Miglior Proposta di Gioco

Il concorso anche quest’anno intende selezionare il miglior gioco tra i prototipi pervenuti e ricompensarlo con la pubblicazione in formato professionale e di alta qualità, curata direttamente da DV Giochi. Come sempre il concorso intende anche valorizzare talenti grafici e artistici emergenti con il “Premio per il Miglior Artwork”. Come parte di un più ampio intervento di affiancamento a Lucca Comics & Games sui vari progetti di valorizzazione dell’autorialità emergente portati avanti dall’organizzazione, quest’anno il concorso “Gioco Inedito” sarà realizzato in partnership con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Il gioco finale diventerà infatti uno strumento di approfondimento e conoscenza della Collezione Farnesina, la raccolta d’arte contemporanea custodita presso la sede del Ministero, che include capolavori di Maestri italiani del XX secolo come Marini, Campigli, Accardi, Perilli, Vedova, Pistoletto, Chia e molti altri. Per maggiori informazioni e per consultare virtualmente la collezione, visitare il sito: https://collezionefarnesina.esteri.it/

Il concorso è aperto ad autori italiani e stranieri e i prototipi potranno essere consegnati in lingua italiana o inglese. I prototipi inviati dovranno rispondere alle caratteristiche tecniche e stilistiche indicate in questo bando, pena l’esclusione dalla valutazione. La giuria selezionerà in modo insindacabile i migliori giochi ricevuti alla scadenza del bando. La valutazione dei giochi per il “Premio per il Miglior Artwork” che sarà basata sulla qualità delle illustrazioni e sulla presentazione artistica del prodotto, sarà condotta dalla giuria del concorso e da professionisti dell’editoria di dV Giochi.

La valutazione dei giochi per il “GIOCO INEDITO 2021” sarà basata sull’originalità, la giocabilità, l’espandibilità del gioco, la pubblicabilità, la valenza artistica, tecnica e culturale (non necessariamente in questo ordine). La grafica del prodotto, dunque, non costituirà elemento di valutazione per questo premio. Gli autori dovranno avere cura che gli eventuali disegni risultino distinguibili e che l’eventuale testo sia di agevole lettura. Saranno invece considerati sfavorevolmente tutti gli elementi che potrebbero penalizzare la redazione di un’edizione internazionale del gioco; si consiglia pertanto di limitare o di escludere il testo scritto sulle carte e di utilizzare, ove possibile, espressioni internazionali, simboli, disegni (questo non è comunque vincolante per la partecipazione al concorso). Anche la durata media di una partita sarà oggetto di valutazione da parte della giuria. Sebbene anche in questo caso non ci siano vincoli, si consiglia di progettare prototipi per i quali una partita abbia una durata di circa 15-30 minuti.

I lavori inviati dovranno conformarsi inderogabilmente alle specifiche elencate di seguito, pena l’esclusione del concorso.